VIGILI URBANI
Vigili Urbani
STAZIONE CARABINIERI
Carabinieri
TENENZA GUARDIA DI FINANZA
G.Finanza
ALBERGHI
Alberghi
Bar / Gelaterie
Bar
Ristorazione
Ristorazione
Pista ciclabile
Piste ciclabili
Area sosta Camper
Area camper
Stazione autolinee
Stazione bus
Orario autobus
Orario bus
Orario treni regionali
Orario treni
Farmacie di turno
Farmacie
Le sette chiese di Lendinara
Chiese
Palazzi e Monumenti di Lendinara
Monumenti
Personaggi storici di Lendinara
Personaggi
IAT Ufficio del Turismo
IAT
Wi-Fi libero
Wi-Fi libero

Presidio ambulanza

ambulanza
Notice
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito web, l'utente accetta che possiamo collocare questi tipi di cookie nel dispositivo.

    Apri la Privacy Policy del sito

    Apri la e-Privacy Directive Documents

    Hai rifiutato cookie. Questa decisione può essere invertita.
Stampa

Inaugurazione del Museo del Risorgimento

20161022 161506Il Museo del Risorgimento a Lendinara.
Dal 22 ottobre 2016 ha ufficialmente aperto al pubblico il Museo del Risorgimento a Lendinara ospitato nelle sale del sottotetto di Palazzo Boldrin, un'esposizione di documenti e cimeli legati all'epoca risorgimentale che ci racconta l’impegno civile e politico di due suoi straordinari protagonisti: il lendinarese Alberto Mario e la moglie inglese Jessie White.

Il percorso consente di rivivere, attraverso la vicenda biografica di questa coppia d’eccezione, l’intera parabola del nostro Risorgimento.
In un moderno allestimento museale sono esposti i cimeli di Alberto Mario e Jessie White, soprattutto quelli che raccontano della loro militanza nelle campagne mazziniane e garibaldine, arricchiti da una selezione dei loro scritti che dimostrano come la testimonianza più incisiva che ci hanno lasciato è affidata al loro impegno di giornalisti e memorialisti dell’epoca risorgimentale.
A completare l'esposizione alcune postazioni video che propongono le scansioni di alcune pagine de La Camicia Rossa, uno scritto di Alberto Mario sulla sua partecipazione alla spedizione dei Mille del 1860, e il profilo biografico suo e di Jessie.

Il museo offre inoltre un panorama sull’Ottocento lendinarese in senso più allargato, integrando la sala risorgimentale con una sezione dedicata all’Archivio fotografico della famiglia Marchiori di cui sono esposti i negativi originali su vetro, le antiche stampe e una raccolta di strumenti fotografici.

La visita si chiude infine con la figura del lendinarese Adolfo Rossi, giornalista e diplomatico che legò il suo nome alla denuncia delle più scottanti emergenze sociali dell’Italia post unitaria, e particolarmente al tema della massiccia emigrazione all’estero.

Il giorno dell'inaugurazione la grande attrice Ivana Monti ha voluto essere presente e ci ha onorato con alcune letture tratte dal materiale che ci è pervenuto della White - Mario.


contentmap_plugin

Il piacere di condividere

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Benvenuti!

Lendinara ieri e oggi

L'Angelo di Lendinara